Una sola luce blu, aprile '17

Sara Cerri

sara cerri sara cerri sara cerri sara cerri sara cerri sara cerri sara cerri sara cerri sara cerri sara cerri sara cerri sara cerri sara cerri sara cerri sara cerri sara cerri sara cerri sara cerri sara cerri

 

Coaching narrativo

n o v i t à

 

 

Sul romanzo...

 

Gloria, cinquantotto anni, scrittrice di romanzi per ragazzi, ha perduto il marito, Sergio, a causa di un incidente d’auto. Si ritrova sola, a distruggere le fotografie di lui sentendo dentro di sé un muro che le impedisce di leggere con chiarezza i lunghi anni vissuti insieme. In occasione di un viaggio, la donna incontra Mattia, uomo avvenente e maturo; tra i due nasce un’attrazione immediata, è come se si conoscessero oramai da tanto tempo, e trascorrono un’intensa notte insieme. Maria, la madre di Gloria, è affetta da Alzheimer; la figlia si sente oppressa dal peso di quella malattia che spazza via un pezzetto di memoria giorno dopo giorno e tenta di mantenere con la mamma un rapporto d’affetto, ma spesso è più forte in lei il senso di impotenza, la consapevolezza dell’inesorabile peggiorare della situazione. In un giorno in apparenza come gli altri, Gloria riceverà da sua figlia Eva una notizia che le cambierà la vita e che la convincerà a dedicarle quel diario di memorie cominciato tempo prima, colmo di emozioni e di pensieri, perché la ragazza possa conoscerla e comprenderla a fondo. Gloria consegna alle parole tutta se stessa, sotto la lampada dalla rassicurante e piccola luce blu.

 

Dove acquistarlo? qui:

AMAZON

 

Copyright © All Rights Reserved

contatore web gratis